Guida pratica alle teglie da forno

Articolo di Alice

Difficoltà:

Media

Preparazione:

30 min

Cottura:

15 min

Stampo:

Gemma

Costo:

Medio

Calcola ricetta per stampo da:

ml

  • 36 g di limone
  • 150 g di zucchero
  • 36 g di limone
  • 150 g di zucchero
  • 36 g di limone
  • 150 g di zucchero
  • 36 g di limone
  • 150 g di zucchero

Scegliere-la-teglia-da-forno-silikomart.jpg

Se ognuno di noi aprisse i pensili della propria cucina cosa troverebbe? Il vuoto più assoluto in cui potersi esercitare con i bambini a fare l’eco? Una confusione pazzesca anche se continuiamo a ripeterci “io nella mio disordine trovo tutto!”? Oppure tutto è perfettamente catalogato secondo forma e colore (se hai risposto di si a questa domanda sei ufficialmente invitata a casa mia a sistemare i miei pensili)?

In qualunque tipologia tu ti rispecchi una cosa è sicura: abbiamo tutti una serie infinita di teglie, stampi, tortiere e recipienti dalle misure, forme e materiali più svariati.

La questione ora si fa complicata: hai tra le mani il tuo impasto perfetto, il forno è già caldo e non ti resta altro che versarlo in una teglia o tortiera. Quale scegliete?

Dilemma, grande dilemma.


Vediamo allora di chiarirci un po’ le idee.

Innanzitutto è bene precisare che materiali e forme diverse daranno risultati diversi per quanto riguarda la cottura quindi è bene avere le idee chiare prima di rovinare tutto per una teglia scelta con superficialità.

La teglia in alluminio

Tutti a casa abbiamo delle teglie e degli stampi in alluminio, molto spesso sono stati ereditati da mamme e nonne, altre volte li abbiamo acquistati noi. In ogni caso sono un accessorio indispensabile in cucina. I pro: l’alluminio è un ottimo conduttore di calore, è un materiale davvero resistente e leggero al contempo.

I contro: bisogna asciugarle molto bene per evitare che si formi ruggine. Necessitano di essere imburrate alla perfezione altrimenti la torta si attaccherà inesorabilmente.

Stampi in silicone 

Negli ultimi anni sono sempre più di moda gli stampi in silicone. Peculiarità di questo materiale è quella di assumere le forme più disparate e questo aiuta molto la creatività in cucina.

I pro: sono multiforma, leggeri e i vostre torte non si attaccheranno mai. É possibile cuocere a microonde e non è necessario aggiungere grassi. Grazie alla morbida consistenza di queste teglie, anche la sformatura è facilitata.

I contro: Data la loro flessibilità, non sono facili da gestire con impasti particolarmente liquidi (il rischio di rovesciare tutto a terra è dietro l’

angolo). I tempi di cottura devono essere ricalibrati in quanto la conduzione del calore è diversa rispetto agli altri materiali. Infine c’è chi dice che in cottura il silicone rilasci delle sostanze nocive per la salute.

Teglie antiaderenti

Le teglie con rivestimento antiaderente sono le più comuni ed anche le più usate.

I pro: ne esistono di tantissime forme, sono leggere e la cottura risulta uniforme.

I contro: si rigano facilmente rilasciando delle sostanze potenzialmente nocive. Anche se sono antiaderenti è meglio comunque imburrarle o coprirle con la carta forno

Teglie in ceramica e terracotta

Bellissime, preziose, finemente decorate. Sembrano più oggetti da arredamento che accessori da cucina. È il recipiente più adatto da mettere in forno, soprattutto per i piatti che necessitano di lunghe cotture. Tradizion

almente la pirofila è in terracotta smaltata, gres o porcellana.

I pro: la teglia in ceramica o terracotta è davvero resistenze ai graffi; neanche l’acciaio di un coltello può scalfirla. Sono teglie che possono essere lavate a mano o in lavastoviglie.

I contro: sono sensibili agli urti, non sono antiaderenti, la cottura spesso non è uniforme, sono piuttosto pesanti ed è difficile sformare il dolce o la torta.

Teglie e tortiere a cerniera

Un’altra tipologia di teglie e tortiere che conosciamo fin troppo bene: gli stampi a cerniera formati da un disco sottostante ed un anello circolare con apertura e chiusura a rilascio, per la realizzazione di torte dolci o salate. È sempre meglio imburrare e infarinare la superficie prima di utilizzarlo. I pro: la cerniera per aprire il bordo facilita l’estrazione della torta. Contro: con l’andare del tempo la cerniera si allenta e la tenuta della teglia da forno diminuisci comportando la fuoriuscita dell’impasto. Se lo stampo non è ben imburrato e infarinato la vostra preparazione si attaccherà.

Allora, che teglia o stampo userai stasera?

20_362_13_0065_3-5

Scopri lo stampo Abbraccio

Volete stupire la persona amata? Lo stampo ABBRACCIO è quello che fa per voi
Acquista ora >